LA STATISTICA NEGLI STUDI OSSERVAZIONALI
top

Perché partecipare



Per pianificare, condurre ed analizzare in maniera metodologicamente e scientificamente corretta gli studi osservazionali ed ottenere risultati di elevata qualità.




Nell’ambito della ricerca clinica gli studi osservazionali stanno occupando una posizione più rilevante rispetto al passato per la frequenza con la quale sono stati “sponsorizzati”, sia da parte di aziende farmaceutiche sia di società scientifiche, per la creazione di una normativa ad hoc e, a causa della sempre più limitata disponibilità di fondi,  per la loro capacità di completare ed arricchire la conoscenza di un medicinale.

Gli studi osservazionali  sono inoltre uno strumento  fondamentale per comprendere l’epidemiologia di una malattia e per valutare la qualità e l’applicazione di trattamenti terapeutici nella pratica clinica.
Spesso  gli studi osservazionali sono considerati, invece, di “classe B” rispetto a quelli sperimentali anche a causa del limitato rigore metodologico con cui vengono progettati e condotti.
In questo contesto è quindi importante che tutte le figure coinvolte nella ricerca osservazionale siano in grado di pianificare, condurre ed analizzare uno studio corretto dal punto di vista metodologico e nel rispetto della normativa vigente.
bottom
top

Obiettivi e programma



Gli obiettivi del corso:

  • Acquisire le conoscenze necessarie per la pianificazione e la conduzione degli studi osservazionali
  • Apprendere le differenti tipologie di studi osservazionali e le principali strategie da utilizzare per effettuare studi di elevata qualità
  • Riconoscere le principali forme di bias e confondimento per predisporre adeguate misure di prevenzione
  • Comprendere le principali tecniche di analisi statistica dei dati
  • Conoscere le linee guida dell'AIFA
  • Utilizzare lo STROBE Statement per migliorare il reporting dei risultati
A chi è rivolto

Tutti le figure professionali coinvolte nella valutazione, pianificazione, conduzione, analisi e pubblicazione di uno studio osservazionale.

09.00 – 09.30 Registrazione

09.30 – 11.00 Studi osservazionali: classificazione e principali strumenti  di analisi

-        Studi descrittivi ed analitici

-        Studi prospettici, retrospettivi e trasversali

-        Principali misure di occorrenza ed associazione

11.00-11.30 Coffe break

11.30 – 12.30 Bias e confondimento

12.30 – 13.00 I riferimenti normativi

13.00 – 14.00 Lunch

14.00 – 14.30 Reporting: lo STROBE Statement

14.30 – 17.00 Esercitazione pratica:

  • Singola:

-        esercizi di calcolo su misure di occorrenza ed associazione

  • Gruppo:

-        disegno di uno studio a partire da un problema da indagare

-        analisi critica di un articolo (valutando l’aderenza alle linee guida STROBE)

17.00  Test di valutazione dell’apprendimento

17.30 Termine dei lavori

bottom